Regione Lazio, bene lo stanziamento di 173 milioni per l'edilizia e sicurezza sanitaria

Accogliamo con grande soddisfazione la notizia dello stanziamento di ben 173 milioni di euro per l’edilizia sanitaria nella Regione Lazio. Si tratta, infatti, di un risultato decisivo per il rilancio delle strutture e quindi del Sistema Sanitario Regionale, che arriva grazie alla ratifica dell’accordo di programma con il Ministero della Salute per l’utilizzo dei fondi previsti dalla Legge 232. I fondi ora, dovranno essere usati per ristrutturare, mettere a norma ed anche ampliare sia a livello strutturale che tecnologico diverse realtà sanitarie del territorio regionale.

In particolar modo, vogliamo evidenziare che con questo stanziamento si potranno mettere in sicurezza ospedali e realtà sanitarie, andando ad assolvere in parte alle richieste che come UIL FPL, negli ultimi mesi, avevamo presentato alle più alte cariche dello Stato, costruendo dossier che raccontavano delle carenze di tutto il sistema della sicurezza all’interno delle strutture sanitarie pubbliche, nell’ambito di una vera e propria campagna chiamata "Ospedali sicuri”. Come spiegato da esponenti dell’Amministrazione regionale, gli investimenti più significativi saranno: quello di 55 milioni di euro destinati al Grassi di Ostia per l’assistenza territoriale, i 17 milioni per l’Ospedale Santissima Trinità di Sora ed i 76,5 milioni relativi al nuovo ospedale di Rieti. 

Ora che il percorso ha portato a nuovi ed importanti risultati, non possiamo che auspicare che le cose possano continuare a seguire la strada tracciata. Siamo certi che in questo modo si potrà dare nuovo slancio al settore sanitario pubblico, investendo sulla tecnologia ma soprattutto sulla sicurezza, una parola troppe volte utilizzata ma, alla prova dei fatti, altrettanto spesso sottovalutata da chi gestisce il settore sanitario pubblico.

 

09 ottobre 2019